Le pianure Italiane

 

In Italia, il territorio pianeggiante si estende solo per il 23% dell’intera superficie della penisola.

La pianura più grande è la Pianura Padana che è attraversata da numerosi fiumi; tra questi, il più importante è il fiume Po, che le dà il nome.

Lungo le coste e alle foci dei fiumi , ci sono numerose pianure, poco estese.

Sono pianure alluvionali , formate dai depositi dei fiumi appenninici.

La maggior parte di queste pianure costiere, che si trovano tra la Toscana e la Campania, di fronte al mar Tirreno, un tempo era paludosa e l'uomo l'ha resa fertile, effettuando delle bonifiche.

In Toscana le zone pianeggianti più importanti sono la Piana del Valdarno, e la Maremma, che è bagnata da numerosi fiumi.

Nel Lazio si trovano l’Agro Romano e l’Agro Pontino; in Campania la Pianura Campana e la Piana di Sele.

Anche le principali isole italiane hanno pianure costiere: in Sicilia troviamo la Piana di Catania, mentre il Campidano è la principale pianura della Sardegna, che l' attraversa in diagonale.